Il mare del Salento

Che il Salento sia la terra dei due mari, Ionio e Adriatico, è qualcosa che spicca subito all’occhio:basta guardare una cartina geografica neanche tanto particolareggiata. La facilità degli spostamenti nel Salento consente di scegliere tra spiaggia sabbiosa o scoglio:ci sono chilometri di costa sabbiosa, con le dune, ma anche scogliere a picco sul mare.Basta indirizzarsi dalla parte giusta!E’abitudine di molti salentini decidere dove andare al mare al mattino sulla base del vento della giornata: mai sullo Ionio con lo scirocco, così come mai con la tramontana sull’Adriatico.

Gallipoli – Ionio

La è divisa in due parti: il borgo e il centro storico.Il borgo o parte nuova della città è costruita su una penisola che si protende nello Ionio ed è collegata al centro storico, che sorge su un’isola, da un ponte ad archi seicentesco. Da visitare:il Castello Angioino, la Fontana Greca, eretta nel XVI secolo, la Cattedrale seicentesca di sant’Agata, Palazzo Tafuri, edificato nel XVII secolo in stile barocco leccese. A sud di Gallipoli, sul Lungomare Lido San Giovanni, vi consigliamo la Spiaggia Baia Verde: caratterizzata da un mare cristallino con fondali sabbiosi e spiaggia ben attrezzata.

San Foca – marina di Melendugno – Adriatico

Caratterizzata arenili sabbiosi, dalla Torre di vedetta costiera e da un porticciolo turistico con una capienza di 500 barche. Destinazione ideale per chi vuole fare escursioni in barca, immersioni guidate con i sub del posto, surf o seguire corsi di vela.

Roca Vecchia – marina di Melendugno- Adriatico

Importante sede di scavi archeologici che hanno evidenziato un imponente sistema di fortificazioni risalente all’età del bronzo (XV-XI secolo a.C.), oltre a numerosi reperti che per affinità ricordano modelli minoici ed egei. Interessanti da vedere sono anche la torre di avvistamento cinquecentesca, le rovine del castello a picco sul mare, il santuario della Madonna di Roca del XVII sec. e la grotta della Poesia.Quest’ultima è di particolare interesse poichè sulle pareti sono state rinvenute iscrizioni messapiche (ma anche latine e greche) da cui è stato possibile stabilire che la grotta fosse anticamente luogo di culto.

Torre dell’Orso – marina di Melendugno- Adriatico

Si distingue per un’ampia insenatura di sabbia delimitata da due alte scogliere, una caratteristica torre antica e una meravigliosa spiaggia sovrastata da una folta pineta mediterranea. Torre dell’Orso vanta un mare particolarmente limpido per le correnti del Canale d’Otranto.

Castro Marina – Adriatico

Caratterizzata da un promontorio sul quale sorge l’abitato di origine medievale e da picchi rocciosi su un mare cristallino. Ha un piccolo porto alla base del promontorio e un’attrezzata stazione balneare. Attrattive turistiche sono:il Castello del ‘500, la Cattedrale del XII secolo e la cripta Bizantina. Sulla costa, si trova la grotta Zinzulusa, una delle più interessanti manifestazioni del fenomeno carsico nel territorio salentino. Consigliamo una gita in barca alle grotte:Zinzulusa, Palombara, Azzurra, Sulfurea, Romanelli.

Otranto – Adriatico

Località d’interesse storico e archeologico, è il comune più orientale d’Italia.Dapprima centro messapico e romano, poi bizantino e più tardi aragonese, si sviluppa attorno all’imponente castello e alla cattedrale normanna. Vi consigliamo di visitare nel borgo antico la cattedrale e il suo pavimento a mosaico,il castello aragonese e la chiesa bizantina di San Pietro. Inoltre poco più a sud di Otranto, nei pressi della Baia dell’Orte, non perdete l’occasione di visitare il laghetto di Bauxite: si tratta di una cava di estrazione della bauxite, minerale dal quale si ricava l’alluminio. Il laghetto si è formato grazie alle infiltrazioni d’acqua di una falda acquifera sotterranea. A causa della presenza del minerale il lago si è colorato di un verde smeraldo particolarmente acceso, mentre tutt’intorno, comprese le pareti sono di un bel rosso scuro.

Santa Maria di Leuca

E’ il comune più a sud dell’intera provincia:qui i due mari, Ionio e Adriatico s’incontrano. Leuca è una località turistica famosa soprattutto per le ville ottocentesche, costruite secondo vari stili:Villa Daniele, Villa Fuortes “sede Pro Loco”, Villa Mellacqua, Villa La Meridiana, Villa Episcopo. Da visitare sono anche la Basilica Santa Maria De Finibus Terrae e il Faro.

facebooktwittergoogle_plus

Dove siamo

Corte dei musco, 3 - 73100 Lecce
Email: info@bbcortedeimusco.it
Cellulare: +(39) 347.6627752
oppure +(39) 368.3740180
Tel/Fax: +(39) 0832.352495

Seguici su facebook